Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

Rumors pre e post eventi della Campagna in corso.

Moderatore: Hamturo

Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

Messaggioda Hamturo » mer feb 07, 2018 1:40 am

Giorno 6. Mese Undici. Anno 137 ABY.

"Dobbiamo fidarci? Non ci è stata ancora comunicata la rotta che stiamo seguendo..." Disse Valen, osservando perplessa la mappa della Galassia proiettata al centro della sala comandi. Un unico droide era seduto alla sedia del pilota, e pareva riuscire a controllare tutto l'incrociatore da quell'unica postazione. "Questo è assurdo..."
"Stai calma. Sono riusciti... è riuscito... argh! Non so nemmeno come riferirmi a quella dannata cosa!" Rispose Derek, cercando di mantenere la calma, senza riuscirci. "Omega è in qualche modo riuscito a portare qui due navi senza alcun membro dell'equipaggio, senza ingaggiare battaglia e tirandole fuori da chissà dove. E comunque, i termini dell'accordo sono troppo importanti, non credo farà cazzate."
"Non sopporto non avere il controllo di queste cose, lo sai... oh, se qualcosa va storto Kowalski me la pagherà, fosse l'ultima cosa che faccio!"
"Non ho dubbi, Valen!" Rispose l'altro, sghignazzando.

Ponte della Liberal, rotta ignota
Avatar utente
Hamturo
Master
Master
 
Messaggi: 808
Iscritto il: sab gen 30, 2010 1:00 am

Re: Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

Messaggioda Hamturo » mer feb 07, 2018 1:40 am

Giorno 6. Mese Undici. Anno 137 ABY.

I datapad personali di tutte le persone a bordo suonarono in contemporanea, avvisando della presenza di un messaggio; gli occhi di tutti si posarono sullo schermo, seguiti da qualche attimo di silenzio.
"Fristak! Ma stiamo scherzando?!"
"Cosa?"
"Chi... cosa?"
Le imprecazioni si levarono da più punti della sala tattica, accolte dal volto impassibile del droide che li osservava.
Il primo a prendere parola in maniera più articolata fu Asahi Agathon, pragmatico come sempre "Barattolo, è il meglio a cui hai pensato? Se avessi voluto una missione suicida, mi sarei infilato un Rancor nel cu..."
"E' L'UNICA POSSIBILITA'" La risposta atona della voce metallica sovrastò tutte le altre, aiutata dagli altoparlanti interni alla nave, ai quali era palesemente collegata. "La rotta è segnata, ed è la scelta più logica in funzione di tutte le forze in campo." Continuò il droide, alzando un dito a interrompere la protesta, accompagnata probabilmente da numerose imprecazioni, che stava sorgendo dalla bocca dell'Agente Imperiale. "La necessità primaria è quella di giungere alla destinazione senza incontrare resistenza, e nel minor numero di cicli possibile. Chi si è impossessato del dono dei Creatori ha sicuramente intuito quale è il vostro prossimo bersaglio, e qualunque altra rotta darà loro il tempo sufficiente per prepararsi al vostro arrivo." Il mormorio si ridusse di intensità, ma gli sguardi erano ancora perplessi.
Al centro della sala tattica, intanto, il proiettore inviò l'immagine delle Fauci, indicando chiaramente che la rotta che stavano seguendo li avrebbe portati esattamente all'interno.
"Abbiamo preparato una comunicazione criptata da inviare a tutti i vostri alleati, con le esatte coordinate da raggiungere se desiderano unirsi a voi." Continuò L3g10N, incurante delle occhiate che gli astanti si lanciavano ancora. "Se seguiranno le coordinate con la precisione necessaria, ci raggiungeranno entro massimo 20 ore standard."
"Vuoi dirmi che conoscete le variabili temporali delle Fauci?" Esclamò il Colonnelo Gillan, battendo un pugno sul tavolo "Questo riscrive le leggi del viaggio spaziale!"
"E' un paradosso. Le leggi a cui fate riferimento sono nuove rispetto a quelle di nostra conoscenza. " Concluse il droide.

Sala tattica della Liberal, In rotta verso le Fauci.
Avatar utente
Hamturo
Master
Master
 
Messaggi: 808
Iscritto il: sab gen 30, 2010 1:00 am

Re: Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

Messaggioda Hamturo » mer feb 07, 2018 1:41 am

Giorno 6. Mese Undici. Anno 137 ABY.

"Questi calcoli non hanno senso..." Ronnie sbuffò, grattandosi la testa con la sua fida chiave idraulica "... anche perché non mi intendo di rotte stellari, ma da quel poco che ho capito usano un'equazione di terza classe con sedici variabili per definire il numero di Strugher che bl..."
"Taglia corto, Ronnie." La interruppe Vas. "Non ti distrarre. Cosa ne pensi?"
"Hai ragione, hai ragione. Non ne ho idea. Non lo so. Devi tenere conto che usano conoscenze inimmaginabili, come se cercassi di dirti che uno più uno fa due e mezzo."
"Ti sembrano validi?" Rispose lui.
"Sanno quello che fanno, è innegabile. Ci daranno delle powercell da integrare ai nostri navicomputer per i calcoli. Se vuoi sapere se funzionerà, non ne o idea. Io mi fido."
L'altro annuì, accendendosi un sigaro. "Allora cosa stiamo aspettando? Diramali agli altri, e andiamo!"

Una piccola flotta composta da navi miste, dalle parti di Nar Shaddaa.
Avatar utente
Hamturo
Master
Master
 
Messaggi: 808
Iscritto il: sab gen 30, 2010 1:00 am

Re: Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

Messaggioda Hamturo » mer feb 07, 2018 1:44 am

Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY

La plancia dell'ammiraglia imperiale era in fermento per via del recente successo, il Grand Ammiraglio Ju'Allan e l'Imperatore Vraal osservano le operazioni dall'alto. Una comunicazione in entrata attira la loro attenzione. L'Ammiraglio risponde.

"Signori, ricevo una richiesta di comunicazione. L'identificativo di ingresso è criptato e l'origine è situata oltre il Flag. Non sono sicuro del decoro del testo..."
L'imperatore interviene "sono abbastanza sicuro di chi sia il mittente, non ci scandalizzeremo e non te ne faremo una colpa"
"Agli ordini. Il testo dice letteralmente di muovere le chiappe e inoltrare la richiesta al Pezzo Grossissimo. Come mi comporto"
Il Grand Ammiraglio e l'Imperatore si scambiano un'occhiata e soffocano una risata.
"Inoltra la comunicazione"
Il segnale gracchia qualche istante e un rumore di scroscio d'acqua precede la voce dello Hieraatus
"Finalmente, il mozzo non riusciva a infilare la spina?"
"Irriverente come sempre, Achilleos" interviene il Grand Ammiraglio.
"E PER SEMPRE. Allora, se vi va tralasciamo i formalismi non più in vigore e vi faccio una proposta che non potrete rifiutare, altrimenti passiamo ai formalismi, ma tracceranno la comunicazione"
L'imperatore taglia corto "va bene. Immagino avrai pensato per ore come contattarmi mettendo in imbarazzo i miei addetti alle comunicazioni, quindi ora che ci siamo, sentiamo la tua proposta."
Una risata di gioia e isterismo arriva dall'altra parte.
"Allora, qua ci sono le coordinate del rendez-vous. Qua i codici di accesso alla stazione. Qua i progetti che ho per voi"
Schemi olografici compaiono sulla plancia di comando, il Grand Ammiraglio sgrana gli occhi.
"Questa tecnologia è... Con questa roba potremmo"
"Esatto, pensare di vincere una Guerra. Questi sono i miliardi di crediti che vi ho fatto credere di sprecare."
L'imperatore si siede "anche se non me ne vanto in giro, ti conosco abbastanza, Achilleos. Cosa stai per chiedermi in cambio?"
"Voglio il Byss Eye."
L'imperatore e il Grand Ammiraglio si scambiano un cupo sguardo di intesa.
Il silenzio viene rotto dall'Imperatore "è richiamato a prendere in consegna la sua nuova nave .. Ammiraglio Achilleos."

Byss Eye, plancia di comando
Avatar utente
Hamturo
Master
Master
 
Messaggi: 808
Iscritto il: sab gen 30, 2010 1:00 am

Re: Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

Messaggioda Hamturo » lun feb 12, 2018 2:23 am

Giorno 06. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY

L'attuale dirigente di Telos Brianna Vaughan si alza elegante e procede fiera lungo la balconata su cui molti Venerabili alla guida di Telos hanno tenuto in passato orazioni e discorsi. La piazza sottostante è gremita di gente. La popolazione attenta viene serrata e tenuta sotto stretta osservazione dalle forze armate del NOG che tengono presidiata la piazza in una morsa di acciaio e laser.
"Popolo di Telos, è con orgoglio che vi porto i rendiconti annuali del Vostro pianeta. Nonostante i subbugli di quest'ultimo anno posso dirmi sinceramente ammirata per la vostra determinazione ed i vostri sforzi che hanno portato all'incremento dell'1,3% rispetto al fatturato dell'anno precedente!"
Un tiepido applauso percorse la piazza.
"Questi dati non sono casuali! Sono venuta a riportarveli qui, sul terrazzo ove sono stati sanciti i momenti più importanti del vostro pianeta per ricordavi quanto grande e potente sia stato sotto la guida di un Concilio oligarchico, di un concilio illuminato, di un concilio alla cui guida vi sono poche e selezionate persone pronte a sacrificare la propria vita, il proprio lavoro, tutta la propria esistenza per il bene della sua popolazione. E' a quel Concilio che io chiedo oggi di rivolgere il vostro plauso e il vostro entusiasmo, perché è grazie ad esso che siete potuti arrivare ai livelli produttivi più alti della storia di Telos."
Trattiene per un attimo il fiato guardando la platea sottostante, le guardie e i vessilli non più oro e nero, ma portanti le nuove effigi imperiali che sventolano dai palazzi. Chiude gli occhi e, dopo un impercettibile sospiro, inneggia: "Gloria al Nuovo Ordine Galattico!"

Un'ovazione inondò la piazza.

Telos, piazza principale della Capitale.
Avatar utente
Hamturo
Master
Master
 
Messaggi: 808
Iscritto il: sab gen 30, 2010 1:00 am

Re: Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

Messaggioda Hamturo » lun feb 12, 2018 2:23 am

Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

"Come va Karl?"
"Eh, come vuoi che vada? Come al solito"
"Mmm...spillamene una và"
"E tu?! Come ve la cavate giù al distretto?"
"Eh...vorrei dirti che da che c'è il NOG va meglio, che siamo più efficienti e che la criminalità sia diminuita, ma...purtroppo siamo e resteremo sempre un dannato pianeta periferico! Abbiamo preso proprio una bella cantonata, sai?! Io per primo ero così favorevole alla nascita di una nuova fazione grande, potente, unita. Ma come al solito restiamo un piccolo pianeta, in un piccolo sistema lontano dalle attenzioni della Galassia. Pertanto niente fondi se non lo stretto necessario per le nuove divise e intanto gli sciacalli e i delinquenti se ne approfittano! Ah, fristak di una Galassia infame..."

Chiacchiere da cantina
Avatar utente
Hamturo
Master
Master
 
Messaggi: 808
Iscritto il: sab gen 30, 2010 1:00 am

Re: Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

Messaggioda Hamturo » lun feb 12, 2018 2:24 am

Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

“Inaccettabile!” L’uomo sbatte il pugno con forza sul tavolo, alzandosi quindi in piedi. “Stupido idiota di un Togruta! E ancora più stupido io a fidarmi di lui… argh!” L’aria intorno all’uomo vestito di nero crepitava di un ira quasi palpabile, mentre la sua furia si sfogava sugli arredi del suo studio, che finivano in frantumi uno dopo l’altro contro le pareti di Durasteel.
Nessuno dei suoi assistenti osò entrare nella stanza, tutti ben consapevoli di quello che sarebbe potuto succedere al primo malcapitato gli fosse passato tra le mani.
Dopo alcuni minuti la porta si aprì e la figura che ne usciva pareva molto più grande e scura di come la ricordava l’assistente che ora, tremante, attendeva istruzioni.
“Tu. Convoca. Subito. Il. Concilio.” Sibilò, ad una voce talmente bassa che quasi faceva fatica a sentirla.
“M.. ma.. signore.. non ho.. l’autorità…” Rispose l’altro con un filo di voce, tremando violentemente.
“Di loro che Darth Theros convoca il Concilio Oscuro immediatamente. ORA!”
L’attendente annuì e, senza aspettare altre parole, corse via il più in fretta possibile, a cercare di accontentare il suo signore.

Ilum, laboratori del NOG
Avatar utente
Hamturo
Master
Master
 
Messaggi: 808
Iscritto il: sab gen 30, 2010 1:00 am

Re: Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

Messaggioda Hamturo » lun feb 12, 2018 2:25 am

Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

La donna si rassettò bene il camice, prima di bussare alla porta. Gli altri colleghi l’avevano ben preparata a quello che l’avrebbe accolta, cercando di dissuaderla in tutti i modi dal disturbare il loro Signore proprio in quel momento: d’altronde, essa stessa aveva avuto modo di ammirare il risultato della sua ira sul mobilio dell’ufficio dove era solito lavorare.
Tuttavia, Lana R’kel era convinta che quello sarebbe stato il momento più importante, più glorioso della sua carriera: lei, Ingegnere addetto all’integrazione tra tecnologia Rakatan e quella del Nuovo Ordine Galattico, avrebbe da quel momento raggiunto vette che agli altri sarebbero state precluse, così vicina al Consilio da poterne quasi far parte, se solo fosse dotata della Forza.
“Che la forza sia con me…”
E proprio ad essa inconsciamente si rivolse, probabilmente un retaggio della sua educazione giovanile, prima di entrare nella stanza, illuminata unicamente da un monitor dal quale si poteva vedere una rappresentazione olografica della struttura che anche gli antichi nominavano Star Forge.
“Signore.” Ruppe lei il silenzio, con voce decisa e trionfante. L’uomo che le dava le spalle si voltò appena, squadrandola dalla testa ai piedi.
“Cosa vuoi.” La voce glaciale la fece titubare un momento.
“Signore. So che le notizie che avete avuto…” esistò, ma solo per un istante “… non vi hanno soddisfatto. Tuttavia, devo riferirvi che i risultati dei test che ho condotto personalmente... ah!” Si portò le mani al collo, sentendo l’aria che le sfuggiva dai polmoni.
“Quali test, ingegnere?” Sibilò l’altro, mentre con una mano stringeva l’aria a pochi centimetri dal suo volto.
“I test… di avvio… signore… ci… sono… riuscita…” ansimò l’altra, portandosi le mani alla gola; la pressione sul suo collo era cessata con l’ultima parola che aveva pronunciato, e lei si sforzò di ripeterla meglio che potè “… riusciti… la Star Forge… è ope… operativa, Signore!” Provò a fare un saluto, ma la vista le si offuscò brevemente, e sapeva di non esser stata molto aggraziata.

Ilum, laboratori del NOG
Avatar utente
Hamturo
Master
Master
 
Messaggi: 808
Iscritto il: sab gen 30, 2010 1:00 am

Re: Giorno 6. Mese Undicesimo. Anno 137 ABY.

Messaggioda Hamturo » mer feb 14, 2018 1:20 am

Giorno 6, mese secondo, 137 ABY

"Ammiraglio."
"Si, mio Signore."
"Nessuna risposta dal Re di Hapes?"
"No, mio Signore"
L'Ufficiale, inginocchiato da diversi minuti al cospetto della nera figura, trasalì visibilmente alla sinistra voce di Darth Ulyus.
"Ho letto il rapporto su questo regnantino da strapazzo. Evidentemente essere diventato venerabile della FPI gli ha montato la testa. E non ha ben capito chi comanda, ora. Né quanto breve è stato il suo "status". Non gli basta l'embargo? Crede di poter restare ancora a lungo a guardare senza fornirci i tributi di mezzi e armamenti che il Concilio molto generosamente gli ha richiesto? Crede di potersi prendere il lusso di sfidare la Nostra pazienza e la Nostra magnanimità? Stolto. Gli darò subito una dimostrazione di cosa è capace la Flotta del NOG."
"Signore, abbiamo intercettato una Flotta mercantile in viaggio verso l'orlo esterno. E' scortata da 3 Battle Dragon. E' senza dubbio Hapana. Si è fermata in uno spazioporto non distante da Thisspias."
"Molto bene. Sarà un ottimo avvertimento."
"Procedo, mio Signore?"
"Siii... Sterminateli subito. Tutti quanti."

Byss, Sala del Concilio Oscuro
Avatar utente
Hamturo
Master
Master
 
Messaggi: 808
Iscritto il: sab gen 30, 2010 1:00 am


Torna a Rumors di Cantina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti