ciao spettro

Chiacchere in Libertà. Potete presentarvi qui

Moderatori: lozeno, Darth Orion

ciao spettro

Messaggioda Xandil » mar giu 15, 2010 1:51 pm

A causa del ParmaFantasy non ho potuto ringraziare a dovere e "per tempo" coloro che nel weekend mi hanno fatto i propri auguri.
Molti di voi forse non sanno che in quella data purtroppo è venuto a mancare un carissimo amico e compagno di vita: Spettro.
Colgo quindi l'occasione per ringraziare oggi non solo tutti coloro che si sono ricordati di me, ma tutti coloro che hanno compreso e condiviso il dolore mio e di Manuel.
Quindi grazie a (non tutti giocatori di SF):
Mamma, Papà, Arianna, Rita, Alessia, Seba, Antonio, Zeno, Chicco, Bruno, Giovanni, Elena, Guido, Marcolino, Alice, Broddy, Mao, Carlotta, Cinzia, Walter.

Vorrei lasciarvi ciò che ho scritto a testimonianza di dove riposerà Spettro d'ora innanzi.
Mi scuso di non essere uforica e se a taluni risulterà melenso.
Grazie ancora a tutti.
Ale

Il 31 maggio 2005 ho voluto regalare a Manu il tanto agognato gatto nero con gli occhi gialli. Andammo all'oasi felina di Ponte Taro e lì una pallina spelacchiata di pelo bianco con due enormi occhi verdi gli saltò in braccio. Fu amore, e come tale non potemmo fare altro che adottarlo. <<Se lo vuoi bianco anzi che nero va bene, a patto che lo chiamiamo Spettro, come il metalupo albino della Saga di George Martin”>>.
Nacque così questa storia, il tuo nome e il nostro amore per te...whitecat, ciucciappero bianco, gatto bianco ciuccione.
Non voglio scrivere in modo sterile tipo cronaca la nostra vita assieme, ma le emozioni che questo nostro viaggio ci ha dato la possibilità di provare.
La sensazione del tuo pelo sopra le nocche quando ti chiamo a ricevere i grattini e tu su due zampe, gatto maomettiano, vieni a riceverli dalle nostre mani. La sensazione di averti sempre addosso, facendo fusa improbabili, e impasti, impasti i nostri vestiti traumatizzando le nostre spalle o la pancia finché non sei del tutto soddisfatto o finché non ti diamo la giusta attenzione. A quel punto non c'è maglietta di cotone o maglione di lana che tenga: inizi a ciucciarci a morte riempiendoci di bava. Quante volte ho avuto la fastidiosa sensazione calda e appiccicaticcia sulla pelle e presa dal fastidio ti butto giù dal letto o dal divano urlandoti <<Spettro Basta!>> ben consapevole che un giorno quel tuo ciucciare mi sarebbe mancato come l'acqua nel deserto.
Il ricordo di tutte le volte che hai aperto la porta del bagno che volevo tenere chiusa; perché ovunque fossimo era comunque casa tua, e non sopportavi luoghi chiusi nella tua casa. E poi...lì c'era il tappetino del bagno, comodo e caldo giaciglio per i freddi pomeriggi d'inverno.
L'immagine della tua figura affusolata e bianca che si staglia contro il tappeto nero del salotto per goderti il calore della stufa, la tua più cara amica. Il calore che mi trasmetti quando sono sdraiata sul divano a guardare la tv e ti rannicchi davanti alla mia pancia acciambellato per godere del nostro reciproco contatto.
La tua dedizione nello starci accanto quando siamo ammalati e ti metti a vegliarci ai piedi del letto per non lasciarci soli nella malattia.
Le tue corse furiose comprensive di capriole e attacchi quando ti rincorri e giochi con Jaime.
La tua incredibile ospitalità...quando Elia, il gatto rosso e malato di Gemma, divenne un po' parte di noi e tu gli portasti una finta preda, un topino giocattolo e nemmeno il tuo preferito ma il più grande, per mettere in chiaro che, a scapito del tuo essere albino, sei tu il cacciatore di casa. Ma questo non vuol dire essere ineducati così, quando Elia è rimasto intrappolato in casa nostra senza riuscire a tornare nella sua, ti sei prodigato per cercare di aprirgli la porta salutandolo con affetto.
Le risa quando non riesci a prendere le misure per i salti e ti ritrovi spetasciato con il muso contro il tavolo o a gambe all'aria incastrato in un buco dove cerchi di tirar fuori un topino senza riuscire a toglierti dall'imbarazzante posizione.
L'ansia di tornare a casa nel cuore della notte perché stai male e dobbiamo farti le iniezioni di antibiotico e l'insulina.
La consapevolezza che un giorno ci avresti lasciato e la conseguente necessità di fermarci a godere del tuo semplice contatto, del tuo sguardo interrogativo quando ti chiamiamo, di quello interessato quando abbiamo del cibo o quello attento e vigile quando senti un rumore sospetto.
Il tuo amore per la buona cucina e soprattutto per la focaccia....impossibile tenertene lontano.
Cos'è questo enorme silenzio? E' spettro che miagola! Ciuccione non svezzato che mai hai imparato a miagolare come si deve, a parte quando pretendevi il tuo tributo di cibo e coccole.

10 giugno 2010. Con il compleanno di Manu sei arrivato e con il mio hai voluto partire. Chiusura perfetta del cerchio, hai voluto resistere fino ad oggi perché non ti piace lasciare le cose a metà.
Celebrare i miei trent'anni di vita, stilarne un bilancio in una data universalmente considerata di passaggio perde un po' di significato dinnanzi ai tuoi 5 anni di età.
E' ingiusto e crudele che dinanzi ad un mondo troppo spesso cinico, votato alla ricerca di denaro, all'uso della corruzione, ad una società malata che vede nella natura uno spazio da depredare e non una risorsa da coltivare e condividere dobbiamo assistere alla perdita di colui che non solo non ha colpe, ma ha donato a coloro che ha conosciuto la possibilità di vivere un mondo diverso, votato alla condivisione di pensieri, parole ed emozioni siano essi tristi o felici, stressanti o placidi, abbondanti o di magra.

A chiunque mi dica <<era solo un gatto>> rispondo che non importa quale sia la forma che l'affetto assume, ma chi è disposto a donartelo incondizionatamente e totalmente.
La Storia degli uomini vuole ricordare solo le guerre con gli occhi dei vincitori, imperatori e generali, poeti e architetti che con le loro opere hanno immortalato una determinata data od evento.
Se mai qualcuno ritroverà questo scritto chiedo di ricordare la vera storia, quella fatta di uomini e di gatti, di amori e di affetti, della quotidianità che si esplicita attraverso un abbraccio, un raffreddore, un crocchino o un grattino dietro all'orecchio.
Se mai tu visitatore ritroverai questo luogo manda un saluto a Spettro....forse non esiste nulla dopo questa vita terrena, ma io credo che tutto ciò che vive non cessi necessariamente con la morte. Spettro cesserà di vivere solo con la dimenticanza di ciò che ha lasciato della sua vita poiché anche se è <<solo un gatto>> egli ha saputo lasciare ricordi e valori preziosi in tutti coloro che lo hanno conosciuto ed amato. Il mondo oggi è un po' più brutto senza di lui, ma sarebbe peggiore se coloro che rimangono vivi fossero incapaci di ricordarlo ed amarlo. Il ricordo preciso svanirà forse con la nostra generazione, per questo lascio la sua testimonianza, perché chiunque la ritrovi possa rinnovare il “tacito accordo”, le parole espresse in uno sguardo, l'amore tradotto in gesti non umani e ritrovare così la bellezza del mondo, che a volte si riduce, semplicemente, negli occhi verdi di un gatto bianco.

Ciao Spettro. Ti voglio bene.
"Io sono tua madre!"
Avatar utente
Xandil
Master
Master
 
Messaggi: 1915
Iscritto il: lun nov 12, 2007 1:00 am
Località: Moneglia

Re: ciao spettro

Messaggioda Hunter » mar giu 15, 2010 2:50 pm

mi spiace tanto :cry: :cry:
Hunter
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
 
Messaggi: 114
Iscritto il: dom apr 19, 2009 12:00 am
Località: Parma-Collecchio casa mia

Re: ciao spettro

Messaggioda John_Bonebreaker » mar giu 15, 2010 6:43 pm

I gatti sono creature mistiche che, si pensa, possano vedere "oltre" le normali apparenze e cose che tutti noi percepiamo. Lo si vede chiaramente quando fissano qualcosa intensamente e in posa di allerta "qualcosa" appena al di là delle nostre spalle.

Io sono convinto che Spettro diventerà un angelo protettore e che il mio Thomas gli darà il benvenuto al suo nuovo ruolo.

Ciao Spettro.
John Bonebreaker
Avatar utente
John_Bonebreaker
Anziano Maestro Jedi
Anziano Maestro Jedi
 
Messaggi: 968
Iscritto il: mar nov 13, 2007 1:00 am

Re: ciao spettro

Messaggioda Alle » mer giu 16, 2010 7:50 pm

Ciao Spettro...
ci mancherai...
Avatar utente
Alle
Master
Master
 
Messaggi: 713
Iscritto il: mer ago 13, 2008 12:00 am

Re: ciao spettro

Messaggioda Baronessa_TresKeel » gio giu 17, 2010 12:41 pm

Vi capisco e vi comprendo... un abbraccio sincero
*****************************************************
Salice che Sogna, druida del Popolo
fu Senatrice Tres' Keel - Governatrice del Sistema Corelliano
Baronessa_TresKeel
Cavaliere Jedi
Cavaliere Jedi
 
Messaggi: 274
Iscritto il: lun dic 01, 2008 1:00 am
Località: Parma


Torna a Cantina di Mos Eisley

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti